OROLOGI DA POLSO: A BASELWORLD2018 SPAZIO ALLE DONNE

La parità di genere varca i confini di Baselwoorld 2018 presentando al pubblico femminile una vivace offerta di orologi da polso. 
Scopriamoli insieme.

TAG Heuer Aquaracer Lady Automatic Watch 32 mm

Da TAG Heuer il diktat è stato evidente. Il brand che vede tra le nuove testimonial Raha Moharrak, la prima donna saudita ad aver raggiunto la vetta dell’Everest, a Basilea ha presentato il nuovo TAG Heuer Aquaracer Lady Automatic Watch 32 mm, un mix di tecnica ed estetica condensati in un orologio vibrante di emozioni. Dotato del calibro 9 e impermeabile fino a 300 metri, il TAG Heuer Aquaracer Lady riprende tutti i codici iconici dell’omonima gamma. Tra gli elementi che lo contraddistinguono segnaliamo la lunetta girevole unidirezionale con 12 sfaccettature e 6 anse lucide che, insieme alle lancette e agli indici con SuperLuminova, donano al quadrante una leggibilità ottimale anche in acque profonde.

OMEGA Seamaster Aqua Terra

Anche OMEGA si fa spazio fra le proposte “rosa”. Dopo il rilancio della collezione Seamaster Aqua Terra, ecco a Baselworld un nuovo modello sempre più “jewellery”. Dotato di una cassa in oro Sedna™ 18K da 38 mm, l’orologio si offre al polso impreziosito da una lunetta tempestata di diamanti, 12 indici realizzati con rubini rossi taglio marquise e 191 diamanti incastonati nel quadrante. Il tutto su un cinturino di pelle rossa lucida, come i rubini che lo caratterizzano. Quadrante in ceramica intagliato a laser con motivo a ondine. Hanno rifatto la faccio all’orologio, disponibile ilio anche in acciaio.

Bulgari: Diva’s Dream, Octo, LVCEA

Come era prevedibile, anche Bulgari offre un interessante parterre di nuove proposte confermando il suo illimitato potenziale creativo. Diva’s Dream, sinonimo di una raffinata e sfavillante eleganza, si correda di accenti colorati e quadranti in madreperla; con Serpenti la Maison svela molteplici sfaccettature avvolgendo il polso tra spire in oro (giallo, rosa, bianco), acciaio, bracciali smaltati cinturini di pelle metallizzati. Octo si presta invece alla sperimentazione: combinazioni di materiali e contenuti diversi offrono spunti contemporanei. Tra questi si fa notare anche la versione Skeleton di LVCEA il tuo quadrante oltre ai. Movimenti, offre una perfetta visione monogam del brand.

Breitling Navitimer 1 automatico 38

Con il Navitimer 1 automatico 38, Breitling apre le porta a una nuova visione di orologi per polsi più minuti ma comunque decisi. Come indicato dal sito di Breitling: “Elegante e compatto, il Navitimer 1 Automatic (38 mm) può avere il diametro più piccolo, ma è la massima espressione di eleganza e raffinatezza. L’accessorio ideale per la donna avventurosa di Breitling, è disponibile in acciaio e acciaio e oro con quadrante in nero, blu o argento”.  Tra gli orologi più apprezzati al mondo nel suo modello originale risalente a oltre 65 anni fa, il nuovo orologio si presenta in una veste super affascinante.

TUDOR Black Bay 32

Anche TUDOR dice la sua presentando una collezione da donna dalle linee semplici ed eleganti. Essenziali nell’estetica quanto precisi nella manifattura, i nuovi Black Bay 32 coniugano la tecnologia d’avanguardia di un orologio-strumento alle dimensioni ridotte di un polso femminile. Disponibili con quadrante laccato nero o blu, montano un Calibro 2824 in una cassa in acciaio dalla finitura lucida e satinata.

Blancpain Villeret Quantième Complet

Il brand più antico al mondo, Blancpain lancia nella nicchia dell’alta orologeria un esemplare da donna estremamente sofisticato: con quadrante e ghiera bianca 38mm il Blancpain Villeret Quantième Complet è un condensato di grazia e femminilità che rimuove grazie a un calibro 2650RL a carica automatica.

Per scoprire da quando saranno disponibili, vi invitiamo a contattarci chiamando la boutique più vicina a voi o scrivendo a info@baggioluxury.com


BASELWORLD 2018, NUOVA EDIZIONE

Torna l’evento più importante dell’anno dedicato all’orologeria e alla gioielleria. Si apre il 22 marzo a Basilea Baselworld 2018, Salone che dal 1917 è sinonimo di lusso e innovazione. In programma fino al 27 marzo 2018 (la giornata dedicata alla stampa si terrà Mercoledì 21 marzo 2018), la kermesse vede quest’anno contrarsi il programma a soli 6 giorni rispetto agli 8 abituali, sintomo del periodo di flessione che sta attraversando tutto il settore nonostante recenti segnali positivi.

Baselworld 2018: lo show

Meno giorni non significa meno show dato che, tra party e conferenze, gli appuntamenti non mancano e i brand nemmeno. Con oltre 1.500 espositori provenienti da tutto il mondo pronti a stupire con il lusso di capolavori di orologeria e pietre preziose, la fiera ospiterà brand come Rolex, Omega, Chanel Orologerie, Hublot e TAGHeuer, solo per citarne alcuni. Non mancherà uno spazio dedicato anche ai marchi più piccoli e indipendenti, concentrati nell’area Les Ateliers per dare adito a nuove visioni estetiche e meccaniche in fatto di movimenti, quadranti e monili preziosi.

Il Salone di Basilea

La location è sempre la stessa: la fiera campionaria Schweizer Mustermesse Basel (MuBa – MCH Swiss Exhibition Basel LTD., 4005 Basel, Svizzera) ristrutturata nel 2013 per dare luogo a ben 141.000 metri quadrati di esposizione in cui perdersi tra gioielli, orologi, grandi brand e nomi emergenti, scoprire nuove tendenze e lasciarsi incantare dal fascino del lusso (vedi sotto la cartina). Se il timore è che sia troppo grande, quest’anno Baselworld ha creato un’app gratuita per conoscere tutti gli espositori e una mappa virtuale per non perdersi nemmeno uno stand.

Baselworld: un po’ di numeri

L’evento di quest’anno si preannuncia in risalita rispetto all’edizione 2017 che ha fatto segnare solo poco più di 106.000 visite rispetto alle 145.000 del 2016. L’ottimismo è dato dalle oltre 86.000 persone (nel 2016 erano 11.000) che hanno seguito in diretta la conferenza stampa che, come tutti gli anni, inaugura il Salone di Basilea. Siamo certi che l’attenzione non scemerà neanche dopo dato che i rappresentanti della stampa registrati ad oggi sono 4.400 (+87% rispetto al 2016).

Informazioni su Baselworld 2018, il Salone di Basilea

Date
Dal 22 al 27 marzo 2018
Giornata riservata alla stampa: 21 marzo 2018

Orari
Tutti i giorni dalle ore 9 – 18
(Martedì 27 marzo: ore 9 – 16)

Costo dei biglietti
Giornaliero: da confermare (prezzo 2017: CHF 60)
In pre-vendita a partire da dicembre 2017 sul sito web ufficiale
In Fiera al ticket counter di fronte alla Hall 1 e presso tutte le entrate principali.

Contatti per i visitatori
Tel: +41 58 206 25 25
Fax: +41 58 206 21 90
e-mail: visitor@baselworld.com

Per seguire la fiera in diretta sul tuo telefonino: https://www.baselworld.com/en-US/News/LiveNews.aspx

Segui l’evento con noi su Instagram


OROLOGI BULGARI: ORA ANCHE DA BAGGIO LUXURY

Lo spirito audace, la fantasia, l’eleganza e l’aggraziata opulenza sono caratteristiche capaci di donare al marchio un’allure e uno stile inconfondibile sia nei gioielli, che in tutte le linee di declinazione del brand: dall’hotellerie, alla ristorazione, dagli accessori ai gioielli fino agli orologi. E sono proprio gli orologi che Baggio Luxury da oggi prende sotto la sua egida per rivenderli nelle sue boutique multibrand di Rovato, nel cuore della Franciacorta, e a Vicenza, città veneta che ha dato i natali a Palladio, crocevia di turisti e mercanti proveniente dall’oriente e da tutta Europa. Un’acquisizione importante e significativa che proietta le due orologerie Baggio Luxury nella sfera dell’orologio gioiello da donna e nell’altrettanto fondamentale aurea stilistica dell’orologio maschile, dove la ricerca meccanica si confronta con quella del gentleman moderno, perfezionista, di classe, ma mai scontato.

La scelta di questa nuova acquisizione non arriva a caso: il brand avvalora il paniere di offerte di Baggio Luxury allineandosi perfettamente con l’offerta già presente in boutique. Il perché lo potete leggere voi stessi, curiosando nella storia del brand.

Bulgari: come nasce una Maison
Orologi Bulgari
Le novità 2018

BULGARI: come nasce una Maison

Se è vero che la sua nascita si deve al greco Sotirios Voulgaris venuto in Italia in cerca di fortuna nel lontano 1881, la sua storia è profondamente e intimamente italiana. E’ a Roma che Bulgari affonda le proprie radici estetiche, acquisendone la storicità già nell’etimologia del marchio dove il latino è stato preferito al greco. Era il 1894. Sotirios con il socio Demetrio Kremos aprono BVLGARI, un negozio in via Sistina a Roma dedicato alla vendita di gioielli in argento. La creatività e la bellezza che li caratterizzano innescano un successo di pubblico repentino tanto da spingere i due soci ad alzare l’asticella: i gioielli, sempre più preziosi, si corredano di pietre preziose e oro; la ricerca è anche nel design, trasformista e mai scontato, per offrire alle donne una libera interpretazione nel modo di indossare il gioiello con spille che diventavano ciondoli e collane indossate come bracciali… proprio come avveniva all’epoca a Parigi.

Quella stessa Parigi che oggi ospita la sede del colosso del lusso LVMH, che nel 2012 ha acquisito il brand senza tuttavia snaturarlo (per maggiori informazioni CLICCA QUI ). La sede di Bulgari tuttavia resta a Roma, così come la storica boutique di via Condotti, ma, soprattutto, come il patrimonio indennitario dello stile della Maison.

OROLOGI BULGARI

La storia dell’orologeria Bulgari è infatti strettamente legata alla sua produzione orafa. Bulgari crea segnatempo da donna da più di un secolo. Lo testimoniano gli archivi della Maison che ci ricordano lo scintillante debutto, nel 1920, del primo modello con diamanti. Tuttavia è negli anni Quaranta con il lancio di Serpenti, la collezione di orologi-gioiello Bulgari flessuosi e seducenti, che i suoi orologi entrano nell’immaginario collettivo facendosi portavoce di uno stile unico e riconoscibile. Il sinuoso design dei segnatempo collezione Serpenti viene poi rivisitato negli anni Cinquanta con il lancio dei modelli Tubogas, realizzati grazie alla perizia dell’omonima tecnica orafa. Il 1975 si apre con il fenomeno BVLGARI ROMA e la presentazione in edizione limitata di 100 esemplari, inizialmente offerti solo ai migliori clienti della Maison, ma che hanno in seguito scatenato una grande richiesta, cui si è data risposta nel 1977, con il lancio della storica collezione BVLGARI BVLGARI con la doppia incisione, ispirata alle iscrizioni sulle monete dell’antica Roma. Il 1988 debutta la linea maschile: nascono i modelli Diagono, da indossare ogni giorno, dedicati all’uomo attivo ma elegante.

Da allora le linee uomo e donna avanzano parallelamente nella perenne ricerca dell’eccellenza. Citiamo alcune tappe salienti…

Nel 1993 il lancio della collezione Carbon Gold Bulgari è stata un’autentica rivoluzione tanto che la collezione è diventata un’icona del mondo dell’orologeria. Il motivo è semplice: la collezione ha aperto la strada ad ogni tipo di ricerca su leghe e metalli, dando vita a sorprendenti e inaspettate combinazioni. Rieditato nel 2016 con un look super attuale (vedi foto in copertina), l’orologio offre ieri come oggi la piacevole sensazione di indossare un orologio straordinario e unico.

Citando le fonte ufficiali BVLGARI, nel 2004, la Maison è lieta di presentare Grandes Complications, la prima linea di orologi prodotti internamente dove l’ingegnosità dei movimenti tourbillon è abbinata a composizioni d’eccezione. Dopo una nuova interpretazione delle creazioni Serpenti, impreziosite nel 2010 da una sinuosa rivisitazione della lavorazione tubogas, la collezione Octo irrompe nel 2012 con le sue forme geometriche e l’innovativo design ottagonale.

Il 2014 è l’anno dei record: mentre illumina i polsi femminili con la nuova collezione LVCEA, il segnatempo più scintillante dell’intera collezione ispirato alle antiche meridiane romane e impreziosito da una corona con una pietra rosa taglio cabochon, BVLGARI è ufficialmente premiata a Ginevra con l’attribuzione del riconoscimento per il migliore orologio-gioiello del 2014 a un meraviglioso modello della collezione DIVAS’ DREAM, ornato di più di dieci carati di diamanti e smeraldi e, contemporaneamente, stabilisce un nuovo record mondiale grazie alla sottigliezza del nuovo Octo Finissimo Tourbillon.

La creatività del marchio non si arresta e nel 2015, si traduce nella raffinatezza dei nuovi segnatempo DIVAS’ DREAM. Nel 2016, gli orologiai Bulgari stabiliscono un nuovo record mondiale grazie alla realizzazione del movimento tourbillon più sottile al mondo (spessore 1,95 mm), che abbinato all’eleganza dei piccoli secondi di Octo Finissimo Répétition Minutes riconferma una visione dell’orologeria che non cessa di reinventarsi. Bulgari prosegue orgogliosamente con la presentazione, nel 2017, di una nuova generazione di scintillanti segnatempo, tra cui il nuovo Octo Finissimo Automatique, la moderna espressione di una raffinatezza miniaturizzata e l’orologio più sottile al mondo nel suo genere.

Scarica il catalogo Bulgari

OROLOGI BULGARI, novità 2018

LVCEA

Non ultima, arriva con il 2018 la nuova collezione LVCEA, ancora più ricca, ancora più sfavillante di luci e colori. Note metalliche e motivo a mosaico, increspato da diamanti disposti attorno alla corona, sul finale del cinturino e a segnare le ore nel quadrante, parlano dell’Impero romano d’Oriente nella collezione LVCEA MOSAIQUE: basta uno sguardo e siamo a Bisanzio. Più discreta ma ugualmente affascinante la collezione LVCEA illumina il tempo avvolgendo il polso con seducente bellezza grazie a un orologio che rende omaggio alle antiche meridiane romane con un design dal fascino contemporaneo, sottolineato dal tocco glamour di un cabochon di pietra rosa con diamante applicato sulla corona.

Per informazioni info@baggioluxury.com


NUOVI BAUMATIC PER BAUME&MERCIER

Meccanica affidabile, resistenza ai campi magnetici, precisione, 5 giorni di autonomia e prezzo super competitivo: questi i plus offerti dal nuovo movimento BM12-1975 di Baume & Mercier presentati al SIHH di Ginevra il gennaio scorso. Il movimento ha dato particolare spessore e importanza agli orologi della collezione Baumatic, offrendo al pubblico una nuova collezione di orologi da polso che confermano la filosofia del brand: creare orologi di grande qualità ed eleganza a costi accessibili.

A ciascuno il suo. Ma solo da settembre, quando i nuovi Baumatic sbarcheranno in boutique. Per informazioni info@baggioluxury.com

SCOPRI LA COLLEZIONE

Ecco che, a partire da 2.600 euro (prezzo di listino) il Clifton Baumatic 10436 da uomo è un orologio automatico con data e movimento meccanico a carica automatica della Manifattura. La sua estetica equilibrata accosta l’intramontabile cinturino in pelle di alligatore nera al quadrante bianco con indici di ore e minuti e la tipica finestrella della data a ore 3. La cassa in acciaio è completata dal fondello in vetro zaffiro trasparente che lascia ammirare il movimento automatico COSC (istituzione ufficiale svizzera che svolge test cronometrici).

Se la vostra passione è l’acciaio il Clifton Baumatic 10400 è la vostra scelta. L’orologio da uomo con data 40 mm in acciaio inossidabile interpreta alla perfezione l’estetica urban-chic moderna. Un quadrante bianco con classica finestrella della data rende eterea la sua estetica. Il bracciale è in metallo massiccio eppure estremamente indossabile, con tripla fibbia pieghevole. Con indici delle ore lucidi dalla linea sobria e lancette rodiate è un segnatempo meccanico a carica automatica perfetto per chi apprezza l’eleganza maschile.

Con il movimento meccanico a carica automatica della Manifattura, il Clifton Baumatic 10401 con data 40 mm Swiss Made è un simbolo di eleganza maschile, precisione essenziale e tradizione. Presenta un cinturino in pelle di alligatore marrone, un quadrante bianco con data a ore 3, indici delle ore e lancette placcati in oro. La cassa bitonale in acciaio inossidabile e oro ha il fondello in vetro zaffiro trasparente che mostra il movimento automatico dell’orologio.

Uno stile deciso, urban chic, caratterizza il Clifton Baumatic 10399, segnatempo automatico di 40 mm con data a ore 3 su quadrante total black. Il cinturino in pelle di alligatore nera, intercambiabile, e il quadrante nero esprimono carattere e forte personalità. La lunetta in acciaio inossidabile e le lancette rodiate caratterizzano un segnatempo perfetto per il professionista moderno dalla personalità decisa. Il fondello è trasparente e in vetro zaffiro.

Ode al mare e alla moda: da vero gentleman moderno il Clifton Baumatic 10398 si differenzia per l’eleganza dell’audace cinturino in pelle di alligatore blu abbinato  a un sobrio quadrante bianco. La lunetta piatta in acciaio racchiude l’armonico quadrante, con indici delle ore con finitura lucida, lancette rodiate e data a ore 3. L’orologio da polso automatico ha un movimento meccanico a carica automatica visibile sotto il fondello trasparente in vetro zaffiro.


HUBLOT TRA EVENTI E NOVITA'

Mentre la Milano Fashion Week attrae le attenzioni della moda donna, l’orologeria Hublot si fa spazio tra eventi e nuovi modelli.

Il 20 febbraio scorso il brand ha annunciato a Milano la nuova partnership con Lapo Elkan, Fondatore e Direttore Creativo del nuovo hub Garage Italia e di Italia Independent. Citando Ricardo Guadalupe, CEO Hublot: “Se chiedessero a tutti gli appassionati di motori di immaginare il luogo dei loro sogni, progetterebbero Garage Italia. Questo posto è magico. Parla l’uomo che sono oggi e il ragazzo che ero una volta. Qui, posso sognare materiali, ad alta velocità… Diventare un maestro artigiano creando il mio prodotto. Qui tutto è possibile! E’ questa cultura della possibilità e della creatività senza limiti che unisce Hublot e Garage Italia ed è per questo che sono così entusiasta di tutto ciò che ci attende. Non vedo l’ora!”. La partnership offrirà al pubblico nuovi modelli di orologi da polso dai materiali accattivanti e innovativi, nati dalla ricerca e dalla creatività di Garage Italia in combinazione con la tecnologia del movimento Hublot.

Partito alla volta di Torino, il brand ha poi rilanciato un’altra partnership, questa volta con la Vecchia Signora del calcio italiano: la Juventus. Allo Stadium del capoluogo piemontese, Hublot ha festeggiato con la squadra il rinnovo della collaborazione con il team Juventus fino al 2021. L’occasione è stata suggellata dalla presentazione del nuovo Hublot: il Classic Fusion Cronografo Juventus, orologio in edizione limitata proposto, ovviamente, in bianco e nero. Scelto come cronometrista ufficiale Juventus e orologio ufficiale a partire dalla stagione 2012/2013, Hublot firma così un nuovo capitolo nella sua partnership con la squadra aggiudicandosi un posto sulla tribuna d’onore del calcio e dello stile internazionale.

Venite a scoprire tutti i nuovi  orologi Hublot nelle boutique Baggio Luxury di Rovato e Vicenza. Per info: info@baggioluxury.com


CHIARA FERRAGNI INTERPRETA POMELLATO

Una forza interiore che riverbera sull’aura di ciascuna donna, sulle sue azioni, sul modo in cui si confronta con il mondo. Promuovendo un’idea di bellezza personale e naturale, Pomellato afferma ancora una volta la propria convinzione nella leadership femminile: uno dei pilastri sui quali, ormai cinquant’anni fa, è stata costruita la Maison.

Questa volta lo fa con Chiara Ferragni, nuova testimonial del progetto #PomellatoForWomen che la Maison ha lanciato per esprimere la bellezza intramontabile della personalità. Una bellezza che prima dell’influencer-designer-imprenditrice-modella-guru dei social media, è stata espressa da donne di classe e grande prestigio, cometa curatrice d’arte Caroline Corbetta, la brand advisor Helen Nonini, l’artista poliedrica Anh Duong… Tutte impeccabilmente e fascinosamente ritratte dal fotografo Peter Lindbergh.

“È molto importante per le donne capire che ognuna è bella e unica a modo suo”, sottolinea la Ferragni, vestita dai gioielli della collezione Nudo di Pomellato: anelli, orecchini e collane che mettono a nudo lo splendore di ogni gemma, la raggiante personalità di un colore unico e la giocosità di una forma perfettamente irregolare.

Nudo e tutte le collezioni Pomellato sono disponibili nella boutique Baggio Luxury di Rovato.


SIHH 2018: NOVITA' E CELEBRITY

Si è chiuso da pochi giorni uno dei più importanti saloni dell’orologeria e della gioielleria di lusso. Ma lo show on è finito: il SIHH 2018, svoltosi dal 15 al 19 gennaio scorso a Ginevra, offre sempre meraviglie che faranno parlare di sé per mesi, persino per anni. Merito delle novità offerte dalle case orologiaie presenti e dei party, sempre straordinari, come il parterre di celebrities che vi hanno presenziato.

I dati del SIHH 2018

Nella sua 28 edizione il SIHH, Salon International de la Haute Horlogerie Genève, ha confermato la sua politica di espansione: da una parte favorendo l’ingresso di appassionati del settore con una giornata (l’ultimo giorno) di porte aperte ai non addetti ai lavori, dall’altra con l’ingresso di prestigiosi marchi tra cui Hermès, Armin Strom, DeWitt, Chronométrie Ferdinand Berthoud, F.P.Journe e Romain Gauthier, per un totale di 35 espositori di cui 18 storiche Maison e 17 marchi del Carré des Horlogers (fonte @SIHH).

La scelta denota un cambio di mentalità, sempre più attento allo studio del settore, alle novità, alla digitalizzazione e ai desideri degli acquirenti. Aspetti sondati e sviscerati all’interno dell’HUB, spazio unico e molteplice, che ha raccolto personalità di risonanza nel settore, buyer, esperti, ingegneri, giornalisti, trend setter attorno a tavoli di lavoro e luoghi deputati alla socialitée. Focalizzati e ben strutturati sono stati gli incontri svolti nell’Auditorium cui hanno partecipato i più importanti CEO del settore, ingegneri e personalità emblematiche per quello che è lusso e tendenza. Spazio al digitale nella White BOX, autentica cassa di risonanza per la stampa di settore, un luogo affascinante dove poter scambiare idee e socializzare con gli esperti.

Le novità del Salon International de la Haute Horlogerie 2018

Montblanc 1858 Monopusher Chronograph Limited Edition 100, Montblanc TimeWalker Manufacture Chronograph, Baume & Mercier Clifton Baumatic, Cartier Santos de Cartier, Iwc Schaffhausen Tribute to Pallweber Edition 150 Years: 5 orologi a fare un intero salone. In realtà le nuove proposte sono molte di più, ma queste quattro spiccano tra le altre. Ecco perché.

Montblanc 1858 Monopusher Chronograph Limited Edition 100

Ispirato ai leggendari orologi professionali Minerva degli Anni 20 e 30, realizzato per l’impiego in campo militare e per le spedizioni alpine, il modello Montblanc 1858 Monopusher Chronograph Limited Edition 100 fa parte della Collezione 1858 che rende omaggio ai 160 anni della Manifattura Minerva e alla sua straordinaria eredità. Con la sua cassa in acciaio pregiato da 40 mm, questo segnatempo è la quintessenza del design cronografico vintage. A esaltare il look d’altri tempi è l’originale quadrante in verde fumé, abbinato al cinturino in alligatore verde con impunture beige realizzato a mano dalla Pelletteria Montblanc di Firenze. Ispirato agli iconici cronografi Minerva, l’orologio sfoggia un quadrante bicompax con contatore dei piccoli secondi a ore 9, contatore 30 minuti del cronografo a ore 3 e scala tachimetrica sulla parte esterna del quadrante.

Montblanc TimeWalker Manufacture Chronograph

L’epoca delle gare automobilistiche eroiche rivive in una referenza con quadrante “panda”, tipico degli Anni 60 e 70, a tre contatori. Cronografo con movimento automatico dotato di ruota a colonne, di manifattura, e lunetta in ceramica su una cassa in acciaio da 43 mm (montblanc.com).

Iwc Schaffhausen, Tribute to Pallweber Edition 150 Years

Con il suo Tribute to Pallweber Edition 150 Years, Iwc Schaffhausen riscrive i codici estetici dei quadranti del lusso. Ore e minuti sono a “saltarello”, un omaggio al suo inventore e ai primi orologi (da tasca) prodotti dal marchio nel lontano 1884. In platino, con quadrante laccato bianco. Modello di punta, in 25 esemplari, di una collezione jubileum prodotta quest’anno per celebrare i 150 anni del brand (Iwc Schaffhausen.com).

Cartier Santos de Cartier

Più classico che mai: il Cartier Santos de Cartier è lo specchio dell’architettura urbana da cui prende ispirazione, oggi così come nel 1904, data del suo debutto, è un meccanico a carica automatica 2.0. Nato pensando alla rapidità dei nostri tempi, questo Cartier si indossa facilmente grazie al sistema di sgancio rapido del cinturino e delle sue maglie (Cartier.com).

Baume & Mercier Clifton Baumatic

Quando l’innovazione sposa la tradizione. Quante volte lo leggiamo sui rotocalchi da fashion victim o nelle riviste di Food? In questo caso, però, l’incipit rende più che mai ciò che ha proposto Baume & Mercier con il suo Baume & Mercier Clifton Baumatic Nel suo piccolo, una pietra miliare. Perché adotta il primo movimento meccanico a carica automatica di manifattura della marca. Il silicio con cui sono realizzate la molla a spirale, la leva dell’ancora e la ruota di scappamento ne innalzano la precisione. La cassa è in acciaio, da 40 mm (Baume&Mercier.com).

Volete essere i primi ad averli? Scrivete a info@baggioluxury.com o chiamate in boutique per prenotare il vostro orologio novità SIHH 2018. Le proposte saranno in vendita a partire da Aprile.

Party & Celebrities al SIHH 2018

Bradley Cooper, Cate Blanchett, Hugh Jackman, Benedict Cumberbatch, Ryan Reynolds, Doutzen Kroes e Adriana Lima. Ecco alcuni nomi altisonanti che hanno brillato durante il salone internazionale dell’orologeria e della gioielleria di Ginevra. Da un party all’altro.

IWC Party 150 Anniversary

IWC Schaffhausen ha festeggiato il suo 150esimo anniversario con un mega party e una collezione di orologi in edizione limitata. A fare gli onori di casa, il CEO di IWC, Christoph Grainger-Herr, e la presentatrice televisiva Tess Daily, che ha scandito il ritmo di una serata dove non sono mancati i momenti spettacolari: dalle esibizioni di Aloe Blacc, del batterista jazz Eric Harland e del cantante Ronan Keating, capaci di coinvolgere e far cantare e ballare tutti gli invitati, a quella di Paloma Faith, il cui ultimo album “The Architect” un mese fa ha conquistato il primo posto nella Official Albums Chart Top 100 inglese. Tra i circa ottocento invitati alla serata di gala, brillavano i testimonial che non hanno voluto perdere l’occasione di festeggiare i 150 anni della maison: l’attrice Cate Blanchett, gli attori Bradley Cooper, James Marsden, Dev Patel e Ralf Moeller, i piloti Valtteri Bottas e David Coulthard e il campione olimpico Jan Frodeno, e le top model Adriana Lima e Karolína Kurková. Molte le star italiane, come gli attori Pierfrancesco Favino, Anna Ferzetti, Alessia Marcuzzi e lo chef Andrea Berton. (a lato, Cate Blanchett – foto @IWC)

Le stelle di Montblanc

Ma le stelle sono tante. Ecco dunque, immancabili, i brand ambassadors Hugh Jackman, Charlotte Casiraghi e Yang Yang, al party Montblanc che ha celebrato la nuova collezione 1858 con un cocktail e una cena di gala che ha visto la partecipazione del CEO di Montblanc International Nicolas Baretzki, e di amici della Maison, tra cui David Gandy, Pierre Niney, Salvatore Esposito, Rodrigo Santoro, Andrea Montovoli, Danilo Carrera e l’alpinista inglese Kenton Cool celebre per aver conquistato dodici volte il Monte Everest e per essere stato il primo nel 2013 a scalare il Nuptse, l’Everest e il Lhotse in una volta sola, senza mai tornare al campo base (a lato, da sinistra, Hugh Jackman e Nico Bolzico insieme per la serata dedicata alla nuova collezione Montblanc 1858).

Da Jaeger-LeCoultre fari puntati sull’evento per il lancio della nuova linea della casa di orologeria è stata una serata esclusiva dove la musica dal vivo e la ricercatezza tipica del brand l’hanno fatta da padrone per presentare la nuova elegante collezione sportiva da uomo, Jaeger-LeCoultre Polaris. Da Piaget non potevano certo mancare la super modella Doutzen Kroes protagonista della nuova campagna della Maison, e il Brand Ambassador Ryan Reynolds: personaggi d’eccezione cui si sono affiancati le top model Coco Rocha, Barbara Palvin, Shanina Shaik e lo scrittore Joël Dicker.


LADY GAGA IN CONCERTO CON TUDOR

Come il diavolo e l’acqua santa. I due lati della medaglia, divisi e coesi in un’unica icona pop: Lady Gaga. Scelta come brand ambassador da Tudor, l’artista di fama internazionale si è esibita ieri sera a Milano in un concerto evento indimenticabile.

Scrive Ansa.it:

“Con una voce tonante e la famiglia nel cuore Lady Gaga ha ipnotizzato il Mediolanum Forum di Assago gremito per l’unica data italiana del tour al seguito del disco ‘Joanne'”. Sul palco “Le molte maschere di Gaga si manifestano in uno spettacolo diviso in sette capitoli, ciascuno contraddistinto da un look, da coreografie ed effetti speciali diversi, ma soprattutto da un tema e da un suono ben precisi. Così, la hit ormai decennale ‘Poker Face’ e l’acclamatissima ‘Perfect Illusion’ servono da transizione verso l’elettronica di ‘Just Dance’, ‘LoveGame’ e ‘Telephone’ (con un’improvvisata versione a cappella di ‘Donatella’ e un saluto all’amica Versace) e che sfuma di nuovo nel rock. con un palco modulare fatto di ripiani che si alzano e si inclinano, ponti che uniscono i due palchi-isola nel parterre. Similmente lo show è unito da clip dal forte carattere simbolico, studiati apposta per il tour. Si tratta di una drammaturgia rodata ma nella quale Gaga infonde significati personali unici. Come quando, al termine del terzo segmento dedicato all’orgoglio, con un monologo sull’uguaglianza, esegue ‘Edge of Glory’ dedicandola alla sua famiglia e in particolare ai cugini Antonino, Giuseppe e Maria Germanotta”.

Canzoni, parole e melodie fra il dispotico e il malinconico, l’amore e la rabbia, confluiscono in questo ipnotico personaggio per dare emozioni audaci e mai scontate. Sempre appassionanti, capaci di catalizzare su di sé l’attenzione del mondo. Lady Gaga incarna lo spirito dei nostri tempi con la padronanza del pop ed il suo spiccato senso dello stile. Ma Lady Gaga va ben oltre il semplice intrattenimento o spettacolo. Scuote le coscienze. È un’attivista instancabile, che dà voce alle cause in cui crede attraverso la musica, il suo eccentrico modo di vestire, e il suo impegno concreto, costantemente tradotto in iniziative benefiche e opere no-profit (sua la fondazione “Born this way” finalizzata a promuovere il benessere tra i giovani).

Un carisma innato che si identifica anche nella scelta di quel che indossa. Che per TUDOR significa Black Bay, orologio automatico dal diametro di 41 mm, nelle due versioni, l’una in acciaio, l’altra con disco bordeaux opaco. Accessori forti nell’anima ai quali, affermando una volta di più la dicotomia stilistica della pop star, fa seguito una terza scelta: l’orologio Glamour Date con cassa in acciaio da 31 mm. Orologi versatili, atemporali ed autentici, disponibili nelle boutique Baggio Luxury.

@foto TUDOR


I GOLDEN GLOBES PREFERISCONO MONTBLANC

Scrive Roberta Naas, CONTRIBUTOR di Forbes: “C’erano più di 20 milioni di dollari, tra orologi e gioielli, ai Golden Globe Awards di ieri sera (7 gennaio 2018, nd.r.). Tuttavia, nella carrellata di superbi marchi visti sul tappeto rosso, solo uno spicca come l’unica scelta chiara quando si tratta di orologi: Montblanc”.*

A detta della giornalista il marchio di orologi e gemelli ha messo ai polsi delle celebrities presenti un totale, specifica, di quasi 110.000 dollari!

Un dettaglio non indifferente che sottolinea la crescita del marchio e la sua capacità di conquistare il gusto delle star mondiali. Facciamo un po’ di nomi e lasciamoci tentare dalla qualità Montblanc…

Hugh Jackman, nominato per la migliore interpretazione da un attore in un film per “The Greatest Showman” e già ambasciatore del marchio Montblanc, ha invece offerto il polso all’orologio Montblanc Heritage Spirit Pulsograph”, cronografo monopulsante a carica manuale con pulsometro per misurare i battiti del cuore. L’orologio 41mm è realizzato in oro rosa 18 carati 5N e presenta un fondello trasparente in zaffiro per la visualizzazione del movimento.

Denzel Washington (che è stato nominato per la migliore interpretazione da attore in un film drammatico per il suo ruolo in Roman J. Israel ESQ), indossava un sottile orologio Montblanc Star Classique, mentre l’attore Armie Hammer, nominato per la migliore interpretazione di un attore in un ruolo secondario per “Call Me By Your Name”, indossava l’orologio Montblanc 4810 Dual Time, un altro pezzo impressionante degli orologi classici del marchio.

Bill Pullman indossava il calendario perpetuo dello Spirito Montblanc Heritage, Kit Harrington (Il Trono di Spade) indossava il Montblanc Heritage Spirit Moonphase, l’attore William H. Macy (Shameless, Fargo, Magnolia) indossava un orologio Montblanc Tradition Automatic.

L’orologio Montblanc 4810 ExoTourbillon Slim, una delle principali complicazioni del marchio con uno scappamento del tourbillon (che compensa gli errori di cronometraggio dovuti agli effetti della gravità quando l’orologio è in determinate posizioni sul polso) visibile dal lato del quadrante, è stato il prescelto da Dwayne Johnson: l’attore di Baywatch, Fast & Furious, Suicide Squad 2 e “The Rock” ha anche indossato i gemelli Montblanc Essential Sartorial (foto a lato).

La lista continua, con gli attori Joseph Fiennes, Garrett Hedlund, Sebastian Stan, Milo Venitmiglia, Austin Stowell, Nick Robinson e il cantante / attore Nick Jonas che indossano tutti i segnatempo e/o i gemelli Montblanc. Un parterre d’eccellenza per un brand capace di cogliere ed interpretare il suo tempo.

 

Trovate gli orologi, i gemelli e tutti gli accessori di scrittura e pelletteria Montblanc nelle boutique Baggio Luxury.

*Fonte @Forbes


ASPETTANDO VICENZAORO

Nuovo appuntamento con il mercato della gioielleria e dell’orologeria di lusso. Riapre a Vicenza, Vicenzaoro, The Jewellery Boutique Show, in programma nel quartiere espositivo vicentino dal 19 al 24 gennaio 2018.

Nelle 6 giornate di Manifestazione tanti i convegni, le conferenze e i seminari su tematiche diverse ma estremamente interessanti e di attualità per tutto il comparto. Valorizzazione delle eccellenze italiane e internazionali e promozione delle attività di business, sono solo due aspetti dalle kermesse: la manifestazione è anche un cultural hub, un generatore di contenuti e informazioni di qualità che siamo certi, offriranno nuova spinta al comparto.

Ma ciò che più conta è trovare nuove, affascinanti creazioni capaci di catturare gli occhi dei nostri clienti, per farli innamorare di un’arte intramontabile che parla di ciascuno di noi, della nostra storia e delle nostre emozioni. Ogni volta con stile, originalità e sentimento.

Come lo stesso sito di Vicenzaoro comunica…

La vera tendenza oggi è la “non tendenza”, esprimere la propria individualità ognuno a modo suo e dare un’immagine di sé, unica e diversa dagli altri, attraverso gli abiti e gli accessori, per rendere il proprio stile il più personale possibile. Si moltiplicano gli stili, incostanti ed eterogenei e si cambia ogni giorno o, se si vuole, più volte al giorno.

La tendenza della più assoluta frammentazione e personalizzazione, in incubazione da tempo, si afferma prepotente ed è una vera e propria non tendenza, che segna la fine del trend. Una tendenza che racconta e ben rappresenta la società, confusa, segmentata, diversificata e molteplice.

Quel che in passato era provocazione adesso è norma accettata e condivisa. Oggi possiamo essere quel che vogliamo, dove lo vogliamo, quando lo vogliamo, camaleonti per necessità e per piacere. Un accessorio diverso, un nuovo abito e l’identità muta, per ricominciare, con una nuova ancora, la mattina dopo. Gli accessori e gli abiti si fanno sempre più vari e mutevoli e moltiplicano le possibilità di proporsi come più si preferisce.

 

@vicenzaoro

Vi aspettiamo per commentare insieme le novità di Vicenzaoro. La boutique Baggio Luxury è in corso Palladio 80, nel cuore storico di Vicenza. 


6 REGOLE PER REGALARE UN OROLOGIO A NATALE

State pensando di regalare un orologio per Natale? Bravi! L’orologio è un oggetto utile, ha un valore che dura e cresce nel tempo, asseconda la vanità di uomini e donne.

Ora il problema è: quale orologio regalare?

Ecco 6 regole da seguire.

1 – Inutile nasconderlo: la marca ha sempre il suo peso. Che sia svizzera o italiana, la sua storia parla al consumatore e rende affidabile l’acquisto.

2 – Segue l’estetica: l’orologio è una coperta di linus… con molti più zeri. Nel momento dell’acquisto valutate i gusti e la personalità di chi lo in doserà.

3 – Il costo gioca un ruolo importante. Ci sono orologi il cui valore supera quelli di una macchina. Ma non è mai ingiustificato: esso dipende dal cuore dell’orologio, dai meccanismi che ne regolano il funzionamento e dalle performance garantite dal segnatempo che state scegliendo.

4 – Pensate alla sua vita e alle sue passioni. Se ama la montagna o il mare, se viaggia molto o è più stanziale, se pratica sport o ama la moda. Pressione atmosferica, bar, fusi orari e calendari perpetui possono rispondere alle sue esigenze quotidiane.

5 – Chiedete consiglio al rivenditore e informatevi sull’assistenza: saprà indicarvi l’orologio che più corrisponde alla vostra idea di regalo e vi fornirà tutte le informazioni su come la singola marca risponderà per tutta la vita dell’orologio

6 – Seguite l’istinto: in ogni regalo regalo che fate, il cuore e le emozioni sapranno sfatare ogni indecisione.

 

Scoprite i nostri brand e chiamateci per qualsiasi informazione possa aiutarvi nello scegliere l’orologio da polso perfetto per Natale.


FESTEGGIA IL NATALE CON MONTBLANC UNICEF

Se ogni regalo è sempre mosso da una buona ragione, nel caso della collezione Montblanc Unicef 2017 le ragioni sono due: far felice chi riceve il dono e i bambini che dall’acquisto di quel regalo trarranno proventi per imparare a scrivere. E visto che il Natale è soprattutto la festa dei bambini, perché non scegliere di aiutarli? Basta scegliere un prodotto della collezione: ogni articolo venduto tra il 1° aprile 2017 e il 31 marzo 2018 farà aumentare l’importo della donazione destinata ad assicurare un’istruzione primaria di qualità a un numero sempre maggiore di bambini.

Montblanc per UNICEF: a voi la scelta

La collezione Montblanc per UNICEF trae ispirazione dalla Stele di Rosetta, un antico manufatto che, con la sua iscrizione multilingue, è stato uno dei primi segni di comprensione e cooperazione tra popoli. Da qui l’idea di riprodurre sulla penna i primi caratteri che i bambini imparano negli alfabeti latino, arabo, cinese, giapponese, coreano e hindi. Ne deriva una collezione ampia e raffinata, dove tutto è armoniosamente condensato in un design che sottolinea quanto sia prezioso il dono della scrittura.

Le penne Montblanc per UNICEF
Penne a sfera, stilografiche, roller: ogni strumento da scrittura è realizzato su misura in materiali quali resina pregiata, argento sterling o ebanite. Le finiture oro, platino, rutenio o rodio conferiscono ai singoli strumenti da scrittura un carattere distintivo, impreziosito da uno zaffiro blu UNICEF che orna ogni esemplare.

Gli Accessori Montblanc Unicef 2017

Le proposte non si esauriscono alle pregiate penne. Montblanc reinterpreta tutta la collezione di pelletteria Meisterstück offrendola in una versione speciale con inserti e fodere blu, come colore simbolo di UNICEF. La completano i bijoux quali i gemelli maschili, braccialetti e un orologio da polso dotato della complicazione di manifattura Orbis Terrarum, di grande effetto e facile da usare. Questo segnatempo, che prende il nome dal termine latino per indicare la Terra, sceglie un approccio universale, poiché riporta l’ora di 24 fusi orari e indica l’evoluzione di giorno e notte in tutto il mondo. Limitato a 500 esemplari, il quadrante mostra i nomi delle città in caratteri latini. La raffinata cassa da 41 mm in acciaio pregiato lucido con bordi satinati ha un fondello con il logo UNICEF ed è corredata di un cinturino in pelle blu che si ispira al caratteristico colore dell’organizzazione.

Richiedete il vostro accessorio Montblanc Unicef nelle boutique Baggio Luxury info@baggioluxury.com

Foto @montblanc


OROLOGIO DA POLSO: UN DONO SPECIALE

Riflettici: quando ti regalano un orologio ti regalano un piccolo inferno fiorito, una catena di rose, una prigione d’aria. Non ti danno soltanto un orologio, perché tu possa festeggiare felicemente gli anni - e speriamo che duri perché è di buona marca, svizzero, con scappamento ad ancora di rubini. Non ti regalano soltanto questo minuscolo scalpellino che ti legherei al polso e che ti legherai al polso e che passeggerà con te. Ti regalano - non lo sanno, e la cosa terribile è che non lo sanno, - ti regalano un nuovo pezzo, fragile e precario, di te stesso, qualcosa che è tuo, ma non è il tuo corpo, che devi legare al tuo corpo con una cinghietta come un braccino disperato che si appende al tuo polso. Ti regalano la necessità di dargli la corda tutti i giorni, l’obbligo di dargli la corda perché continui a essere un orologio, ti regalano l’ossessione di controllare l’ora esatta nelle vetrine delle gioiellerie, all’annuncio della radio, con il servizio telefonico. Ti regalano la paura di perderlo, che te lo rubino, che cadda a terra e si rompa. Ti regalano la sua marca, e la sicurezza che è una marca migliore delle altre; ti regalano la tendenza a confrontare il tuo orologio con quelli degli altri. Non ti regalano un orologio: tu sei il regalato, è te che offrono per il compleanno dell’orologio.

Questo grazioso e ironico brano scritto da Julio Cortàzar, pubblicato di recente da Style Watch, il nuovo magazine di RCS dedicato all'orologeria, è tratto dalla raccolta di racconti brevi dello stesso scrittore già pubblicata nel 1962 nel libro Historias de Cronopios y de Famas e riproposta da Einaudi nel 1971 nel libro Storie di cronopios e di famas, offre uno scorcio divertito dell'affezione che abbiamo per alcune cose che accompagnano la nostra quotidianità. Oggetti più o meno preziosi di cui non possiamo fare a meno e che, per questo, condizionano, in qualche modo, la nostra vita. Più è prezioso l'oggetto, più è difficile non averne cura e rispetto. Figuriamoci liberarcene! Così l'oggetto, ricevuto come regalo, diventa una prigione dorata, un fedele compagno da accudire e di cui preoccuparsi. Se questo poi è un orologio, farlo sarà inevitabile, non fosse altro per la sua funzione: misurare il tempo. Un elemento che rappresenta già di per sé un condizionamento. Ma visto che del tempo nessuno di noi può liberarsene, perché non trascorrerlo con un oggetto che il tempo lo sa impreziosire?

Foto di copertina @Frame dal film Alice in Wonderland diretto da Tim Burton

 


TEMPO DI AVVENTO CON BAGGIO LUXURY

Che si aprino le danze! Inizia oggi, ufficialmente, l’Avvento. -24 giorni alla festa più luccicante dell’anno. Siete pronti?

Avvento di Natale

Il Natale si avvicina. Un periodo dolce e intenso che ognuno affronta a modo suo: per molti il Natale è sinonimo di corse contro il tempo, presi a dividersi fra impegni quotidiani, cene aziendali, aperitivi ben augurali, feste scolastiche.. prima del rush finale ai fornelli; per altri è sinonimo di famiglia, abbondanza, magia e ricordi d’infanzia.

Qualsiasi sia il vostro modo di affrontare i prossimi 24 giorni, Baggio Luxury  vi accompagnerà con suggerimenti per i vostri doni preziosi, pillole di dolcezza e ironiche visioni, sperando di strappare un sorriso anche al più ostinato dei Grinch. Perché se è vero che non siamo tutti uguali, ciò che non cambia sono le emozioni, scintille personali, ma presentissime, in ognuno di noi.

Con l’occasione avvisiamo tutti i nostri Gentili Clienti

che le nostre Boutique resteranno aperte tutti i giorni

a partire dal 9 dicembre, domenica e lunedì compresi,

seguendo i seguenti orari:

Baggio Luxury Rovato: 9.00 – 12.30 / 15.30 – 19.30

Baggio Luxury Vicenza: 9.30 -12-30 / 15.30 – 19.30

 

Venite a trovarci: tra nuove collezioni e sconti dedicati,
saremo lieti di consigliarvi il regalo miglioreper far felici
le persone che amate o che vi hanno sostenuti
in questo anno lavorativo.

Buon Avvento a tutti dalla Famiglia Baggio.


Nicolò Ragnoli

Per calcio e per passione

Sogni e speranze di un calciatore professionista a poche ore dalla disfatta dell’Italia alle qualificazioni dei prossimi mondiali, testimonial Baggio Luxury per la linea Eyewear BGO89.

Nicolò Ragnoli

“Sono italiano e sono fiero di esserlo. Spero che dopo questa eliminazione si possa puntare di più sui giovani bravi e sopratutto italiani; spendere soldi per infrastrutture e cercare di fare crescere ciò che abbiamo in casa senza per forza cercare piccoli fenomeni altrove. Viviamo in un mondo che ci fa sempre pensare a ciò che manca facendoci dimenticare ciò che abbiamo già da coltivare!”. Ecco il commento lucido e inappellabile di chi il calciatore lo fa per professione. Nicolò Ragnoli, centrocampista del Ciliverghe, squadra alla ribalta della serie D italiana, analizza lucidamente una disfatta che sembra portare con sé la tragedia della caduta di un intero Paese. Ebbene, l’Italia non giocherà i prossimi mondiali. La parola Fine è scritta a pieno titolo sulla prima pagina della Gazzetta. Eppure, come Nicolò sottolinea, la verità è che siamo solo all’inizio – si spera – di un cambio di atteggiamento e prospettiva per uno sport svilito dalla pecuniarietà che vi gravita attorno.

Il ragazzo, nato a Brescia nel febbraio del 1994, ha solo 23 anni. Ma la sa lunga. Non perché sia di quelli che amano stare su un piedistallo. E nemmeno perché sia uno tronfio delle proprie imprese. No, Nicolò non è così. Nicolò ricalca quel modello di ragazzo pulito, sobrio e impegnato di un tempo che fu, quando lo sportivo – nel senso di colui che che ha fatto dello sport una professione –  era uno combattente dedito alla Patria, uno di quelli la cui tenacia e dedizione faceva dell’uomo un esempio ineccepibile di rettitudine sportiva… uno di quelli, per intenderci, che i rotocalchi ci hanno abituato a non riconoscere più a favore di un modello prezzolato di talento e varietà. Un po’ alla Roberto Baggio, il suo mito di sempre e da sempre.
Chissà se l’uscita dai mondiali cambierà il modello odierno a favore di un sentimento sportivo più limpido e introspettivo, se torneremo a quel mordente spirito calcistico capace di unire senza falli, insulti, pavoneggiamenti. Parlare con Nicolò, testimonial della nuova linea BGO39 di Baggio Luxury Eyewear, offre buone speranze per il domani. Nato nella provincia bresciana, il ragazzo si è fatto strada nell’ambito calcistico mostrando costanza e perseveranza. Ma senza mai lasciarsi travolgere da voli pindarici. Per questo vive il calcio per quello che è: una professione dettata da regole, allenamenti e gioco di squadra, che ti riempie di soddisfazione quando vinci e ti punisce quando perdi, costringendoti ad allenamenti fuori programma e ripiegamenti su te stesso per capire dove il sistema è caduto in errore.
La passione c’è, sempre. E’ la benzina, il motore di quel che fai. E’ il cuore di chi sei e della fantasia che collega il piede alla palla e la palla al campo…fino alla rete avversaria. Ma quel cuore ha bisogno di un corpo in cui battere. E quel corpo, per Nicolò, si chiama famiglia. Sarà che perdere un padre quando sei giovanissimo cambia la prospettiva. E’ inevitabile. Ma la strada che un evento simile ti porta a percorrere non è scontata. La forza di questo giovane talento si vede anche – e soprattuto – qui. “Sono molto legalo alla mia famiglia, a mia sorella, al mio procuratore che prima di tutto è un amico. E poi c’è la mia ragazza, Carolina. Da quando stiamo insieme le notti brave hanno lasciato spazio ai film, ai giri in centro, alla tranquillità di qualche ora trascorsa con lei alla sua casa al lago”. Un’idea molto lontana dalla movida di Corso Como e della Milano calcistica. E benché il Milan potrebbe essere la squadra dei suoi sogni, – dopo il Brescia, sia ben chiaro -, la velleità della metropoli non lo attrae più. Meglio pensare a giocare a calcio. “Trascorrevo molte ore per locali una volta. Ma è una cosa che non mi interessa più. Sto bene così, a fare della mia passione un lavoro che mi permette di vivere, circondato dagli affetti e dagli amici”. Quelli che, amichevolmente lo chiamano Ragno. Del resto una ragnatela se l’è tatuata sul braccio. Non che sia l’unica effige impressa sul suo corpo, ma di certo è quella più contestuale alla sua identità. “Non seguo la moda, non amo apparire. Sono sui social ma perlopiù posto foto che altri mi fanno”. E’ più estroversa la sua ragazza, al primo anno di università. Un “alter ego” che gli ha dato equilibrio. Solare e tranquilla, Carolina ha sedato la parte litigiosa dell’uomo. “Un lato del carattere – dichiara Nicolò -,  che sto imparando a limare. (…) Mi reputo simpatico. E generoso: se hai bisogno mi trovi sempre. Ma guai a sgarrare. Lì non ci sono zone grigie. Se sbagli, sei fuori. Non ho mezze misure. Sarò che sono anche un po’ orgoglioso…” . 
Calciatore per gioco dai 6 anni, professionista dai 16, Nicolò ha giocato in diverse squadre: l’esordio nel Brescia, l’approdo a Salò, Verona e, da quest’anno, al Ciliverghe. Ma com’è la vita del calciatore? “Molti pensano che sia tutto un gioco. Non è così. Ci sono orari prestabiliti, calendari da rispettare, dieta, coprifuoco, weekend inesistenti, la palestra, gli allenamenti. E’ un lavoro a tutti gli effetti”. Ma non gli basta. “Voglio crescere. Sento che c’è un ampio margine di avanzamento”. Ogni cosa a suo tempo. Dopo un breve stop dovuto ad infortunio, Nicolò per ora ha scelto di giocare vicino a casa. Cosa riserverà il futuro è tutto da vedere. E da giocare. 


BGO89


Occhiali Baggio Luxury Eyewear
Modello Tartaruga – Lenti Brown.

ACQUISTA ORA

BGO89

Occhiali Baggio Luxury Eyewear
Modello Shadow – Lenti Black.

ACQUISTA ORA

BGO89


Occhiali Baggio Luxury Eyewear
Modello Cool Grey – Lenti RED.

ACQUISTA ORA

BGO89


Occhiali Baggio Luxury Eyewear
Modello Tartaruga – Lenti Brown.

ACQUISTA ORA

BGO89


Occhiali Baggio Luxury Eyewear
Modello Cool Grey – Lenti Blue.

ACQUISTA ORA

BGO89


Occhiali Baggio Luxury Eyewear
Modello Cool Grey – Lenti RED.

ACQUISTA ORA

BGO89


Occhiali Baggio Luxury Eyewear
Modello Tartaruga – Lenti Brown.

ACQUISTA ORA

Editorials & people.


OMEGA NEL SEGNO DELLA PERFEZIONE

Non un solo testimonial, ma due: fratello e sorella. OMEGA sceglie Kaia Gerber e Presley Gerber, i figli di Cindy Crawford per dare volto e voce ai propri orologi, mostrando come il brand attraversi genere ed età per offrire orologi raffinatissimi, eleganti e prestanti, adatti ad ogni personalità e occasione. Soprattutto, orologi fedeli a due diktat: raffinata bellezza e precisione del movimento.

I due giovani e talentuosi ragazzi, alla ribalta delle passerelle e dei magazine più fashion del pianeta, hanno così presenziato insieme alla madre Cindy e al padre, l’imprenditore Rande Gerber, all’apertura della mostra “Her Time” allestita presso l’Hôtel de Sully di Parigi e dedicata a celebrare la storia dei meravigliosi segnatempo femminili del brand (aperta fino al 15 ottobre, tutti i giorni dalla 9:00 alle 19:00).

Per celebrare l’annuncio dei nuovi testimonial, è stato svelato uno speciale ritratto di famiglia, realizzato a Malibu in California dal rinomato fotografo Peter Lindbergh. Una foto che ha fatto scalpore sui tabloid mondiali poiché è la prima foto ufficiale che ritrae tutti i membri della famiglia: Cindy Crawford, Rande, Kaia e Presley Gerber.

Cindy, che nel 1995 aveva iniziato a collaborare con Omega diventando il volto più conosciuto di campagne pubblicitarie ed eventi della maison negli ultimi 20 anni, passa così il testimone alla nuova generazione dichiarando: “Il mio viaggio con Omega è stato fantastico e sono sicura che Kaia e Presley si divertiranno proprio come ho fatto io. Sono entrambi pieni di talento e sono davvero orgogliosa che saranno i prossimi ambassador di questi fantastici orologi”.

Intanto il brand ha lanciato un nuovo orologio, L’OMEGA Seamaster Aqua Terra > 15.000 Gauss, primo orologio al mondo completamente antimagnetico…

Una novità che rimarca il fil rouge di innata perfezione che lega i prodotti, i volti e le iniziative firmate OMEGA.


TAG HEUER MONACO: L'INTRAMONTABILE

Ne hanno fatto diverse versioni, di cui tre, appena lanciate, nelle nuove cromie marrone effetto soleil con indici in oro rosa e diamanti, madreperla bianco con diamanti a segnare le ore e nero lacca, tutte con diametro 37mm anziché 39.

Eppure il più amato Monaco by TAG Heuer resta quello più classico con cassa quadrata 39mm e 2 contatori (un contatore cronografico dei minuti a ore 9 e u n contatore dei secondi continui a ore 3) su quadrante blu.

Perché, alla fine, è così: amiamo il nuovo, ciò che è super tecnologico, l’iperconnesso…  ma vuoi mettere l’allure della storia, il genio del mito? Ecco dunque i due orologi TAG Heuer Monaco  Calibro 12 e Calibro 11 nella loro splendida contemporaneità…in blu. Mossi dal movimento TAG Heuer a una frequenza di oscillazione del bilanciere pari a 28.800 alternanze all’ora (4 Hz),  entrambi gli orologi vi aspettano nelle boutique Baggio Luxury.  Belli, decisi e sempre puntuali, al di là delle mode e delle tendenze di stagione.


VAN GOGH A VICENZA: ARTE NELL'ARTE

Prosegue la mostra dedicata a Van Gogh a Vicenza. Un successo di pubblico che prosegue inarrestabile, come attesta un recente articolo di AffariItaliani.

Scrive Raffaello Carabini

Per una mostra che, dopo un mese, anche se chiuderà i battenti nel prossimo aprile, vanta già 70mila visitatori e 180 mila prenotazioni, ci sarebbe poco da aggiungere: un successo clamoroso. Van Gogh. Tra il grano e il cielo, proposta nella meravigliosa Basilica palladiana di Vicenza, ha radunato finora un 65% di visitatori “privati”, un 13% che appartiene alle “scuole”, un 22% che fa parte di “gruppi” (per queste due ultime tipologie dall’Epifania fino alla chiusura della mostra non c’è praticamente più posto prenotabile, fatta eccezione per i giorni attorno a Pasqua).

 

Se siete fra coloro che sceglieranno questo evento come meta del prossimo ponte dell’Immacolata, non mancate di farci visita: Baggio Luxury vi aspetta in Corso Palladio 80 con le novità regalo di Natale. Per unire cultura, bellezza e shopping!

Dal 7 ottobre e fino all’8 aprile 2018, la Basilica Palladiana, simbolo di Vicenza, ospita “Van Gogh. Tra il grano e il cielo”, una mostra che propone al pubblico ben 129 opere del pittore olandese, tra 43 dipinti a olio e 86 disegni, prestati eccezionalmente dai maggiori musei del mondo, tra cui, primo fra tutti, il Kroller-Muller Museum di Otterlo.

L’organizzatore è Marco Goldin con la sua fondazione Linea d’Ombra, già fautore di grandi successi d’arte come la mostra dedicata a Monet, conclusasi con quasi quattrocentomila visitatori. Con 115 mila prenotazioni già registrate a tre giorni dall’apertura (fonte il gazzettino.it), l’appuntamento è stato un evento fin dagli esordi (per ulteriori informazioni consultate il sito www.lineadombra,it).

ORARI

da lunedì a giovedì: 9 – 18
da venerdì a domenica: 9 – 20

INFO E PRENOTAZIONI

TEL 0422 429999
biglietto@lineadombra.it 

La Basilica Palladiana, sede della Mostra
Bigoli al Ragù d'Anatra del Ristorante @alpestello -Fonte @tripadvisor

Se amate l’arte – e non solo – il nostro consiglio è di cogliere l’occasione per un tour nella città veneta patrimonio dell’Unesco, culla dell’architettura di Andrea Palladio nonché prezioso presidio dell’arte orafa italiana. Tra il Museo del gioiello e il Teatro Olimpico, la pinacoteca di Palazzo Chiericati e un immancabile sosta enogastronomica (come dire di no a un piatto di Baccalà Fritto o di Bigoli al Ragù d’Anatra accompagnati da un buon Prosecco?) , non tralasciate l’occasione di scoprire l’arte orologiera delle più note case internazionali nella boutique Baggio Luxury in Corso Palladio 80 a Vicenza. Vi aspettiamo!

La Boutique Baggio Luxury di Vicenza


POMELLATO: 50 ANNI E NUOVI RITRATTI

Per festeggiare i suoi primi 50 anni, Pomellato presenta un’inedita interpretazione della Collezione Ritratto che diventa cornice perfetta per pietre dure dal fascino sorprendente: 50 gioielli in cui il “Portrait-Cut” della pietra centrale – un antico taglio indiano di grandi dimensioni che veniva utilizzato per coprire ritratti e miniature – riserva al racconto della pietra dura lo spazio ideale. Il taglio di ciascuna pietra è stato posizionato sulle gemme alla ricerca di quella precisa porzione in cui la convergenza della densità dei colori, delle venature e della semitrasparenza, fosse perfetta. Ciascun anello è un “quadro”, un preciso e appassionante racconto cui partecipa anche la voluminosa griffe, che da elemento funzionale diviene decorativo, in pavé di pietre preziose: dalle tormaline Paraiba alle haüynes, dagli smeraldi ai diamanti brown, dai rubini agli zaffiri.

L’impresa non è stata semplice. Anzi, come la Maison stessa ha sottolineato, realizzarli è stata un’autentica sfida per gli intagliatori: trattare le pietre dure come le tradizionali pietre preziose, soprattutto per la loro naturale disomogeneità che rende la lavorazione nelle diverse fasi, è stata un’operazione molto complessa. Ciò nonostante il risultato è una magia di sapienza e bellezza di grande effetto che riempie gli occhi e il cuore.

Confida Vincenzo Castaldo, direttore creativo di Pomellato, sul sito 50.pomellato.it: «È stato un viaggio al centro della Terra. Un’esperienza inaspettatamente sorprendente e divertente. La potenza creativa della natura ci ha guidato per trasformare l’unicità e l’alchimia dei suoi impasti cromatici in arte astratta. Ogni anello è diventato un dipinto e ogni singolo tratto di colore è diventato racconto, suggestione e sogno».

Con questa edizione Pomellato elegge a rarità pietre fino a ieri considerate semi-preziose che oggi entrano a pieno titolo nell’orbita del “New Precious” confermando quel carattere anticonformista e personale che ha fatto grande la Maison.

Presentati nell’ultima Fashion Week Milanese, gli anelli della collezione Pomellato Ritratto 50th Anniversary sono oggi disponibili anche nelle gioiellerie Baggio Luxury.

Per maggiori informazioni scrivete a info@baggioluxury.com


VICENZAORO, NUOVA EDIZIONE

Al via oggi la nuova edizione di Vicenzaoro, appuntamento vicentino dedicato al mondo della gioielleria.

Con 1300 brand provenienti da oltre 36 paese e 500 buyer selezionati la nuova edizione è in fermento. L’emozione è nell’aria mentre la creatività attende i visitatori al Salone internazionale dell’oreficeria e della gioielleria presso Fiera Vicenza ( Via Oreficeria, 16, 36100 Vicenza VI) e presso il Museo del Gioiello (presso la Basilica Palladiana in Piazza Dei Signori, a pochi passi dalla boutique Baggio Luxury) che ieri sera ha aperto una nuova mostra all’insegna dell’innovazione. Curata da Alba Cappellieri e organizzata da IEGExpo in collaborazione WJA Italy, la mostra ospita le creazioni di giovani designer chiamati ad esprimersi sul tema “Gioiello e Funzione” e in gara per il The Next Jeneration Jewellery Talent Contest 2017 (fino al 22 ottobre).

Il Salone annuncia un ricco il palinsesto di appuntamenti presso la nuovissima VO Square.

Tecnologia e Innovazione sono i protagonisti dell'area S.E.T Small Equipment & Tools, presso il Padiglione 2.2: un progetto dedicato alle aziende di piccoli macchinari, utensili e stampanti 3D, software e piccola attrezzatura. Le tendenze saranno protagoniste con TRENDVISION Jewellery + Forecasting, l’Osservatorio indipendente di forecasting del mondo orafo gioielliero che lancerà in esclusiva il nuovo TRENDBOOK 2019+ sabato 23 settembre durante un seminario dedicato, tenuto da Paola De Luca, Creative Director dell’Osservatorio & Forecaster. E sempre oggi si aprirà la Mostra Bookrah (Hall 6 – VO Square), a cura di IEG e promosso da UNIDO nell’ambito del progetto di sviluppo Creative Lebanon.

Se il mondo della gioielleria vi va stretto, niente paura: all’interno del Distretto ICON ritorna N.O.W. Not Ordinary Watches, la capsule del Padiglione 7, dedicata a 12 brand selezionati del mondo degli Indipendent Watches. Una piccola parentesi dove il tempo la fa da padrone e che vi invitiamo ad approfondire con una visita presso la Boutique Baggio Luxury in corso Palladio 80 dove a mostrarsi sono i brand dell'alta orologeria internazionale (Zenith, Hublot, Tag Heuer, Omega, Cartier, IWC... solo per citarne alcuni) altrettanto innovativi e visionari.

Si prospetta un weekend intenso dunque per addetti ai lavori e non. Perché il lusso è un sentimento da vivere.

Per info: info@baggioluxury.com

Foto @vicenzaoro

 


Gessica Taghetti

Nata per ballare

La ballerina Gessica Taghetti si racconta a Baggio Luxury mostrando il lato più fragile e profondo di sé, senza mai perdere il sorriso.

Gessica Taghetti

Assolutamente magnetica. E’ una ballerina nata, ma oltre a questo c’è un carisma travolgente. Più forte delle difficoltà che la vita le ha messo di fronte, più forte di qualsiasi infortunio, Gessica Taghetti è una forza della natura. Scopritela con Baggio Luxury.

I diamanti sono i migliori amici delle donne…vero o falso? «Vero! – ride – Soprattutto ora che ho scoperto che mi stanno benissimo!». La bellezza di Gestisca Taghetti, ballerina, artista e aspirante show girl da qualche anno protagonista del piccolo schermo è sì nel suo viso, nel suo corpo e nella sua arte, ma, prima di tutto è nella sua spontaneità… trasparente. Come i diamanti.
«Credo che ognuno di noi sia stato creato per qualcosa al mondo. Il nostro dovere, lo scopo della vita, è trovare quel qualcosa. Io sono stata fortunata: ho capito molto presto che ero stata creata per ballare. E farlo è ciò che ci rende felice. Non ho mai avuto un idolo. Vorrei essere… come me. E’ come un gioiello: ognuno deve trovare ciò che dentro di sé dia il meglio di lui. Non deve essere una copia. Io ho trovato nella danza qualcosa che mi completava, ma dava felicità». Equilibrata nel pensiero, quanto empatica e dirompente nell’atteggiamento e nella presenza, Gessica è nata 25 anni fa in provincia di Modena, nella terra di quel cavallino rampante che ci ha resi famosi nel mondo (la Ferrari) e della ceramica d’eccellenza italiana (Sassuolo).

L’approccio alla danza è stato tardivo: «Ho iniziato a ballare a 13 semplicemente perché mi piaceva. La mia prima volta sul palco ballai Lady Marmalade… Nel secondo tempo dello spettacolo feci un rappresentazione di Padre Pio». Il diavolo e l’acqua santa….«Mi divertii molto – ride -. Sul palco mi sentii perfettamente a mio agio. L’esperienza mi permise di capire che quella era la mia strada. Non ho più smesso…». E così, da giovanissima, eccola alla ribalta su schermi TV e palcoscenici, tra un viaggio e un altro, senza mai fermarsi. Roma, Milano, Londra, New York e Los Angeles.. E in ogni città un segno, un progetto, un’emozione da vivere intensamente: i casting per la TV, gli MTV awards, gli shooting fotografici, il Donatello nel 2017… Tra le sue più note presenze citiamo CIAO DARWIN nel 2010, AMICI DI MARIA DE FILIPPI, in qualità di concorrente, COLORADO, nel corpo di ballo, e il CHIAMBRETTI NIGHT, sola, a ballare sul tavolo…Ma è all’estero che l’artista ha vissute le emozioni più intense: “Anche se ricordo con affetto l’esordio a CIAO DARWIN, ballare con Anastacia e Liza Minelli al Radio City Music Hall di New York e accanto a Justin Bieber e Jason Derulo in diretta mondiale per gli MTV MUSIC AWARDS è stato fantastico».

Oltre a ballare Gessica canta, studia e ama parlare. «Il modello che ho in testa è quello della show girl Anni ’80… Alla Lorella Cuccarini per intenderci. Non ho mai pensato di essere qualcun altro, ma certo, lei… tanta roba!».
Capelli corvini, ristata fragorosa e occhi vivaci sono i segni distintivi di un’entusiasta irresistibile. Entusiasta non significa superficiale. «Ho capito che se sei positiva la vita ti risponde con energie positive. Sono una credente convinta. Vivo la mia fede ogni giorno. Sono cristiana, ma la mia Chiesa ha sede a New York, alla Rock Church: frequentata da molti artisti, si rifà a un approccio più partecipativo, gioioso e condiviso della fede». Anche alcuni dei tatuaggi che ha sul corpo attestano la sua dedizione. Che si traduce in uno studio quotidiano della Bibbia. «Il mio incontro con DIO ha cambiato la mia vita. L’ho trovato a  Medjugorje mentre ero incinta. E’ stata come una rivelazione«. Del resto è quando ti senti più fragile che i sentimenti arrivano più forti e dirompenti a sconvolgerti la vita. Per cambiarla diametralmente. Nel caso di Gessica, in particolare, per arricchirtela di equilibrio, gioia e passione. Quella che mette in ogni cosa che fa, pensa e dice, in un vortice di energia e coinvolgente carica espressiva.

Con un solo limite: il tempo. «Il tempo è un lusso – sospira -. E se ne avessi di più lo dedicherei certamente a mia figlia”. intanto spazio ai sogni: «Vorrei entrare nel corpo di ballo di Beyoncé. E’ un’artista completa. E i suoi tour sono esplosivi…. Gli show in America sono adrenalinici!». Esattamente come lei! …In bocca al Lupo, Gessica!


Quanti modi ci sono per interpretare un gioiello?
Tanti quante sono le sfaccettature della propria personalità. Il Lusso è mostrarsi per come si è!

BL30 by Baggio Luxury


Anelli Collezione JUST Love in oro giallo con cuori con rubini, smeraldi e zaffiri blu.
Orecchino Collezione JUST Love in oro giallo con motivo a stella.

ACQUISTA ORA

Occhiali BGO89 e Gioielli BL30
by Baggio Luxury


Occhiali leggeri con texture camouflage e lenti a specchio BGO89 Modello Cool Grey.

ACQUISTA ORA

BL30 by Baggio Luxury


Anelli Collezione JUST Love in oro bianco e giallo con diamanti white e brown.
Bracciali rigidi Collezione JUST Love in oro giallo e diamanti white e black.
Orecchino Collezione JUST Love in oro bianco e diamanti.

ACQUISTA ORA

BL30 by Baggio Luxury


Anelli Collezione JUST Love in oro bianco e giallo con diamanti white e brown.
Bracciali rigidi Collezione JUST Love in oro giallo e diamanti white e black.
Orecchino Collezione JUST Love in oro bianco e diamanti.

ACQUISTA ORA

BL30 by Baggio Luxury

Anello e collana Collezione JUST Love in oro bianco con diamanti white.
Bracciali rigidi in oro bianco e diamanti.

ACQUISTA ORA

BL30 by Baggio Luxury


Bracciale rigido in oro giallo con diamanti black.

ACQUISTA ORA

Collana in caucciù con pendente a croce in oro bianco e diamanti white.

ACQUISTA ORA

Anelli Collezione JUST Love in oro bianco e giallo e diamanti.

ACQUISTA ORA

Occhiali BGO89 by Baggio Luxury


Occhiali in acetato con lenti a specchio BGO89 Modello Tartaruga Red.

ACQUISTA ORA

Occhiali BGO89 by Baggio Luxury

Occhiali mascherina in acetato con lenti a specchio e black BGO89 Modello Shadow.

ACQUISTA ORA

Gioielli ipnotici:
divertimenti grafici per nuove e brillanti emozioni da indossare.

Marco Bicego


Collana e bracciale in oro 18k collezione Jaipur.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Marco Bicego

Baggio Luxury


Perle e oro bianco per collane, anelli e bracciali.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Baggio Luxury


Collane in oro bianco e diamanti.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Baggio Luxury


Anello e collana in oro bianco e acquamarina.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Baggio Luxury


Collana turchesi (disponibile in diverse dimensioni).

RICHIEDI INFORMAZIONI

Orologio Baume et Mercier


RICHIEDI INFORMAZIONI

Sono un blocco di testo. Clicca il pulsante

Editorials & people.


RIVOLUZIONE ZENITH CON DEFY LAB

ZENITH LANCIA L’OROLOGIO PIÙ PRECISO AL MONDO: il DEFY LAB.

 

Il passato fa spazio al futuro. Il brand svizzero lancia un nuovo oscillatore che rappresenta una delle più grandi innovazioni nell’orologeria dai tempi dell’invenzione del principio di bilanciere e spirale inventato dallo scienziato Christiaan Huygens nel lontano 1675.  Presentato ieri a Le Locle in Svizzera dopo l’annuncio dato alla stampa in occasione di una conferenza tenutasi presso la Manufacture Zenith di Le Locle e ospitata da Jean-Claude Biver, presidente della Divisione Watch, insieme al CEO di Zenith Julien Tornare e Guy Sémon, CEO dell’Istituto di Scienze LVMH, il DEFY LAB è ora realtà grazie al lavoro della Divisione Watch del gruppo guidata da Guy Sémon.

DEFY LAB, L’OROLOGIO CHE FA LA DIFFERENZA

A fare la differenza è innanzitutto il movimento che, rispetto all’invenzione di Christiaan Huygens, prevede un nuovo oscillatore che forma un complesso monolitico, realizzato in silicio monocristallino (con particolari più sottili di un capello umano), e che sostituisce l’equilibrio in sospensione. I 30 componenti dell’organo di regolazione standard (che richiede montaggio, regolazione, tempistica, prova e lubrificazione) vengono quindi sostituiti da un singolo elemento di spessore di appena 0,5 mm (rispetto al solito 5 mm) che batte all’incredibile frequenza di 15 Hertz, con un’ampiezza di +/- 6 gradi ed è dotato di una riserva di potenza di quasi 60 ore – più del 10% in più rispetto a quella del El Primero – nonostante la frequenza sia 3 volte superiore.

PRECISIONE ASSOLUTA E ALTE PERFORMANCE

La più alta frequenza conferisce all’orologio anche un eccezionale grado di precisione di quasi 10 volte superiore!!! La sua media giornaliera è precisa entro 0,3 secondi (un dato considerevole e degno di ammirazione se si pensa che uno dei criteri per la certificazione COSC “cronometro” è la media giornaliera dei primi dieci giorni di test: da -4 secondi a +6 secondi, ovvero fino a 10 secondi al giorno). Il Defy Lab assicura altissima precisione anche oltre le 24 ore di funzionamento (il momento in cui gli orologi meccanici iniziano a perdere la loro energia e quindi la loro precisione). L’orologio è performante anche sulla manutenzione: la mancanza di contatto annulla l’attrito o l’usura, quindi anche la lubrificazione diventa obsoleta. L’insensibilità alle sfumature di temperatura, alla gravità e ai campi magnetici elimina le debolezze chiave degli attuali gruppi di bilancieri e molle soggetti a deformazione e / o dilatazione,  fanno guadagnare all’orologio la tripla certificazione, inclusa quella cronometrica visualizzata nel simbolo emblematico della vipera, conferito dall’Osservatorio Besançon, a nome dell’Ufficio internazionale dei pesi e delle misure. Per quanto riguarda il comportamento termico, lo spettro dello standard ISO-3159 è stato ampliato: le varianti di circa 0,3 secondi al giorno e per gradi di deviazione sono certificati, pari al doppio della cifra raccomandata. Infine, l’orologio soddisfa i criteri magnetici ISO-764, superandoli di 18 volte (per l’orologio completato), il che significa che può sopportare 88.000 Ampere per metro o 1.100 Gauss.

AERONITH

Altra novità assoluta è la scelta del materiale che custodisce il movimento, l’Aeronith, il più leggero materiale composito in alluminio del mondo, che sbarca per la prima volta in assoluto nel mondo dell’orologeria.

I primi dieci orologi ZENITH Defy Lab (10 differenti versioni, ognuno è diverso) vengono venduti in una confezione regalo eccezionale del collezionista. Sono tutti già pre-venduti, ma per ulteriori informazioni vi invitiamo a contattarci all’indirizzo mail info@baggioluxury.com

 

Foto @zenith


CLIFTON CLUB SHELBY COBRA CSX2299

Nasce quest’anno ma è già destinato a a diventare un oggetto da collezione. E’ il nuovo Clifton Club Shelby Cobra CSX2299 di Baume et Mercier, cronografo che rende omaggio alla Shelby Cobra Daytona Coupé. Limited Edition da soli 196 pezzi, numero che si offre come tributo al record di velocità (196 mph, ovvero 315 km/h) stabilito dalla Daytona sul circuito di Le Mans nel 1964, l’orologio è animato da un movimento automatico Swiss-made di manifattura (La Joux-Perret 8147-2) con funzione cronografo flyback il quale consente di spostarsi da un’indicazione del cronografo all’altra premendo semplicemente un pulsante. La cassa con diametro 44 mm è realizzata in titanio e acciaio inossidabile a finitura lucida/satinata, materiale leggero e ad alta resistenza.

Il quadrante è un tocco di stile inequivocabile: ispirato a Peter Brock, richiama la veste cromatica mezza blu e mezza argento della Shelby scelta per la coda della Daytona come segno distintivo di autenticità. Incorniciano il quadrante bicolore i moderni numeri arabi, mentre ai contatori orizzontali del cronografo a finitura colimaçon si contrappone la scala tachimetrica che sottolinea il record di velocità di “196 mph”. E qui, come da tradizione, tra le lancette illuminate da un rivestimento in Superluminova* C1 ad emissione blu, compare in rosso vivo sulle lancetta dei secondi l’iconico logo Cobra creato da Peter Brock per contrassegnare il marchio Shelby. 

Accattivante per quell’allure d’altri tempi, ma estremamente moderno nella resa, il Clifton Club Shelby Cobra CSX2299 si fa notare anche per i dettagli. Primo fra tutti, l’esatta riproduzione dei pedali, posizionata su entrambi i lati della corona per gestire le funzioni del cronografo. Dall’altro lato, lo stemma Cobra è inciso lateralmente sulla cassa in omaggio alla potenza del motore Cobra 289. Lo completa il cinturino in pelle di vitello blu che simula l’aspetto della fibra di carbonio automotive, rivestito in morbido vitello simil caucciù nero e ravvivato dalle cuciture rosse.

Sul retro sono rappresentate in tutto il loro splendore le leggendarie ruote della Daytona Coupé, incorniciate dall’incisione del nome della collezione e della dicitura che ne attesta l’edizione limitata. 

Venite a scoprirlo nelle boutique Baggio Luxury. per info: info@baggioluxury.com


HUBLOT SCEGLIE Floyd "MONEY" Mayweather

A pochi giorni dall’incontro più atteso dell’anno, Hublot rinnova per la seconda volta la sua partnership con la grande boxe e conferma Floyd “Money” Mayweather, l’imbattuto campione del mondo a 12 volte che domani, sabato 26 agosto 2017, combatterà contro l’UFC ® mega-star Conor McGregor, come testimonial d’eccezione del brand.

Annunciato lo scorso 22 agosto, la partnership gasa ancora di più il campione, un concentrato di potenza, agilità e tecnica all’insegna della spettacolarità… Come gli orologi firmati Hublot.

La conferma di Floyd “Money” Mayweather non è casuale: il boxer è a tutti gli effetti una leggenda vivente che, come sottolinea Ricardo Guadalupe, CEO di Hublot, rappresenta pienamente i valori “First, Different, Unique” di Hublot. Una leggenda che vedremo confermata domani sera o che dovrà piegarsi alle nuove generazioni? Impossibile fare pronostici. La sola cosa certa è che domani sera, presso la T-Mobile Arena di Las Vegas (luogo deputato all’evento prodotto e distribuito da SHOWTIME PPV®), ci sarà spettacolo. E che il marchio HUBLOT farà sfoggio di sé sul ring, scritto in bella vista sui pantaloncini di Floyd.

 

Foto @Hublot


BREITLING VOLA DA BAGGIO LUXURY

Un nuovo marchio attraversa i cieli zigrinati delle boutique Baggio Luxury. E’ Breitling, il brand svizzero specialista degli orologi tecnici nato dalla mente di Léon Breitling nel Giura Svizzero.

Leggere di più


OMEGA: SPEEDMASTER 38MM MULTICOLOR

Non stupitevi se da oggi, in orologeria, sentirete ordinare un cappuccino. Si tratterà certamente di una delle nuove varianti introdotte da Omega per colorare la nuova collezione Speedmaster 38mm.

Presentati a Baselworld 2017, i nuovi cronografi, resistenti fino a 10 bar, si offrono al mercato articolati in 14 varianti colore che traggono ispirazione dal regno naturale per combinarsi con cinturini in alligatore, nappa e acciaio a contrasto o coordinati.

Protagonista della collezione è il quadrante: sportivo ed elegante, con indicatori in oro e acciaio, esso rivela la sua stretta parentela con la collezione OMEGA De Ville, da cui lo Speedmaster eredita la forma ovale degli indicatori.  A voi la scelta se lasciare la brillantezza dell’acciaio o le morbide onde della madreperla sole o ben accompagnate da una splendida corona di scintillanti diamanti incastonati sulla doppia corona in ceramica o alluminio: lo Speedmaster sarà sempre un ottimo compagno di viaggio quotidiano grazie a un mix di stile, eleganza e contemporaneità capace di vestire un calibro Co-Axial 3330 con un’estetica easy chic di grande respiro.

Sul retro della cassa nuota fiero il classico Seahorse, il cavalluccio marino, segno distintivo di un orologio amabile al primo sguardo.

Venite a scoprirla nelle nostre Boutique o contattateci per qualsiasi informazione.


IWC: SEMPRE PIU' AQUATIMER

Progettato da Ferdinand A. Porsche nel 1982, l’Aquatimer Ocean 2000 di IWC compie 35 anni. Per celebrarlo il brand di Schaffhausen lancia il nuovo Aquatimer Automatic 2000 Edition “35 Years Ocean 2000”, un’edizione limitata da 350 esemplari destinata ad appassionare i sub di tutto il mondo… e non solo.

Il merito è dell’eleganza sportiva e delle incredibili performance ingegneristiche che insieme lo rendono ideale sia per adrenaliniche avventure nelle profondità del mare (l’orologio resiste fino a 200bar) che per le serate estive: grazie al sistema di sostituzione rapida si può infatti facilmente cambiare il cinturino in caucciù con un altro cinturino. Portarlo non sarà un peso: realizzato in titanio, il nuovo Aquatimer si proclama non solo leggerissimo, ma anche il più sottile orologio subacqueo della flotta IWC. Sul retro spicca l’effige di un palombaro, nella più ironica ispirazione del brand. Un segno di stile giocoso che non toglie nulla alla potenza del suo battito dettato dal movimento meccanico calibro 30120.

E un altro podio è stato raggiunto.

L’orologio è già disponibile presso le boutique Baggio Luxury di Rovato e Vicenza. Venite a provarlo voi stessi.


TUDOR: HERITAGE BLACK BAY BRONZE

Forse non tutti si ricorderanno che nel 2015 TUDOR aveva annunciato il primo calibro di manifattura interna della storia del Marchio. Si tratta di un calibro ad alte prestazioni, straordinariamente preciso e robusto, che garantisce un’autonomia di 70 ore. Ciò significa che chi indossa l’orologio può, ad esempio, toglierlo di venerdì pomeriggio e rimetterlo al polso il lunedì mattina senza doverlo ricaricare. Con una frequenza di 28.800 alternanze/ora, o 4Hz, il movimento è dotato di un organo regolatore a inerzia variabile con spirale del bilanciere in silicio, tenuto in posizione da un ponte passante che ne assicura la robustezza. Il movimento è inoltre certificato dal COSC (Controllo Ufficiale Svizzero dei Cronometri).

Ebbene… ecco che quell’annuncio è di nuovo esaltante realtà sul nuovo Heritage Black Bay Bronze di TUDOR, orologio subacqueo con imponente cassa in bronzo da 43 mm dalle finiture spazzolate e ispirato alla storia del marchio, ora in gara per entrare nel paniere degli orologi più celebrati dell’anno. Impermeabile fino a 200 metri, il nuovo modello di casa TUDOR è definito dalla referenza MT5601, dove “MT” indica la “Manifattura TUDOR”, e 5601 esprime la variante del calibro che, sviluppata appositamente per questo modello,  si esprime in un diametro leggermente superiore e nell’indicazione delle ore, dei minuti e dei secondi.

Entusiasmante la scelta dei materiali: due mondi che si uniscono. Dove l’alluminio, ultraleggero e ad alte prestazioni, solca le onde della modernità, la matericità del bronzo, utilizzato sulle navi e sugli equipaggiamenti da immersione del passato, delinea un sapore vintage ribadito da più volte anche in altri elementi all’interno dello stesso orologio. Si noti ad esempio la corona di carica: particolarmente sporgente richiama quella della famosa referenza 7924 del 1958, soprannominata appunto “Big Crown”; non da meno le lancette dalla caratteristica forma spigolosa, note come “snowflake”, riprese dagli orologi forniti dal Marchio alla Marina francese negli anni ’70.  Anche le anse con fori laterali e biselli particolarmente accentuati sono da includere tra gli elementi estetici storici adottati da questo nuovo modello così come i cinturini che lo accompagnano: l’uno in pelle invecchiata, con un taglio angolato che ne accentua l’aspetto funzionale e spartano, l’altro in tessuto jacquard nelle varianti colore beige e marrone con filo giallo centrale ispirato a un’orologio d’epoca il cui cinturino era stato ricavato da un paracadute.

L’orologio è già disponibile nella boutique Baggio Luxury di Rovato. Per info e prenotazioni: info@baggioluxury.com

 

 

 


Fabrizio Albini

IL GUSTO SENZA REGOLE

Come un bicchiere di Franciacorta: brillante e spumeggiante, è perfetto in ogni situazione. Così Fabrizio Albini, testimonial Baggio Luxury dal 2014.

Fabrizio Albini

Classe 1976, bresciano e una grande passione per la cucina ereditata dal nonno materno. Dopo un diploma all’istituto alberghiero di Gardone Riviera, lo chef Fabrizio Albini ha fatto una lunga e importante gavetta nel mondo della ristorazione. Tra i maestri di Albini, spiccano nomi del calibro di Vittorio Fusari, Davide Botta, Alessandro Cappotto e Gualtiero Marchesi.

Dopo diverse esperienze internazionali, in Italia ha lavorato per stutture di alto livello come L’Albereta di Erbusco (Brescia) e nel 2002 si è distinto come finalista del concorso Bocuse d’Or.  Docente per diverse associazioni di categoria, Fabrizio Albini, dopo l’importante esperienza presso la Cucina San Francesco del Cappuccini Resort di Cologne in provincia di Brescia, è ora il nuovo executive chef del Cristallo Hotel Spa & Golf di Cortina d’Ampezzo, membro di The Leading Hotels of the World.

Editorials & people.


TISSOT HERITAGE 1948: IL PASSATO RITORNA

La tecnologia avanza, lo stile resta. Scoprite il nuovo Tissot Heritage 1948.

Leggere di più